Pronti per Windows8

bePresenter e PixelSense al 2nd JRC ECML Workshop: Map Interaction

E’ con grande piacere che l’undici e il dodici ottobre scorsi abbiamo partecipato al 2nd JRC ECML Workshop: Map Interaction (qui potete scaricare la brochure dell’evento) del Joint Research Centre della Commissione Europea

WP_000149Low

Il workshop si è tenuto nella nuovissima sala di controllo crisi del JRC innaugurata dal presidente Barraso lo scorso sedici Marzo

IMG_1733Low

Per l’occasione abbiamo sviluppato un POC in collaborazione con gli scienziati del centro grazie al quale i partecipanti al workshop che impersonavano le autorità nella sala di controllo in una simulazione di crisi dove con l’ausilio del nostro PixelSense venivano decise le dislocazioni delle forze nell’area colpita dalla crisi.

IMG_1734low

Grazie a PixelSense ed alla nostra applicazione i delegati hanno potuto interagire con i software di cartografia decidendo come la popolazione avrebbe dovuto evacuare l’area interessata dal disastro e come le forze dislocate sul territorio avrebbero dovuto interagire per favorire l’evacuazione congiuntamente alle varie eventuali azioni mirate ad arginare il disastro.

IMG_1739low

E’ stata una esperienza veramente unica che ci ha dato la possibilità di verificare le potenzialità di uno strumento di collaborazione unico quale PixelSense in un contesto di vita reale.

Gian Paolo Santopaolo riceve il riconoscimento di MVP per la categoria Hardware Interaction Design and Development

Con grande orgoglio siamo lieti di annunciare che il nostro chief technical officer, Gian Paolo Santopaolo, è stato riconosciuto il premio di Microsoft® Most Valuable Professional (MVP) per la categoria Hardware Interaction Design and Development.

MVP_FullColor_ForScreen

Si tratta di un premio destinato a leader di comunità tecniche con doti eccezionali che condividono attivamente con altri la straordinaria qualità della propria competenza sul campo.

In qualità di Microsoft MVP Gian Paolo fa parte di un gruppo altamente selezionato di esperti che rappresentano il livello più elevato della tecnologia.

Attualmente il nostro CTO è l'unico MVP per Hardware Interaction Design and Development in Italia e fa parte di un gruppo ristrettissimo di sei persone in tutto il mondo

Le tastiere di Microsoft Surface

Pare proprio che entrambe le versioni di Surface saranno correlate da due cover la vocer Touch e la cover Type che fungono anche da tastiera.

Proprio come la Smart Cover di Apple per l'iPad, le cover di Surface si collegano tramite magneti. Una volta aperto, l'interno della cover, spessa 3 millimetri, contiene una tastiera multi-touch con trackpad.

Touch Cover, la cover touch più innovativa è stato progettata da Steven Bathiche, ricercatore in Microsoft Research il cui lavoro si focalizza  in particolare sulla "creating novel human interfaces and computer form factors", secondo la sua biografia.
 
Il cover della tastiera utilizza una unica tecnologia  sensibile alla pressione della quale Microsoft dice che vi permetterà di scrivere molto più velocemente di quanto si possa con una tastiera su schermo.

Se sei un fan di tasti tradizionali, Microsoft ha anche un altro prodotto che si chiama Type  con bottoni clic, proprio come quelli siamo abituati ad usare sul computer di casa. QUesti tast click occupano un po più di spazion così questo secondo cover sarà spesso 5mm a differenza della cover touch da 2mm.
 
Quando siete pronti per iniziare a digitare con la tastiera o, Surface ha un built-in cavalletto per tenere la tavoletta fino a poco l'angolo giusto per dare un portatile-tablet come il tatto.

Coperture della tastiera sarà disponibile anche in un assortimento di colori - tra cui blu, rosso, rosa e nero - per lavorare con il proprio stile personale o esigenze.

 

Il mondo di Coca Cola con Kinect

I visitatori del World of Coca-Cola ad Atlanta da oggi avranno la possibilità di avere una nuova esperienza: il Live Positively Portrait Wall.

Si tratta di uno schermo da ben 22 piedi  situato nel mezzanino del World of Coca-Cola che utilizza quattro sensori Kinect. Quando rileva la presenza di un visitatore, il muro reagisce con una raffica di bolle e e forme gassate sullo sfondo di una mappa del mondo.

Ultimi Post

Discalmer

Gli interventi e i contenuti di questo blog non costituiscono e non devono essere interpretati come consigli o pareri professionali. L'autore scrive a titolo personale e nell'ambito di proprie ricerche, sperimentazioni e conoscenze. Le opinioni espresse non sono in alcun modo riconducibili alle affiliazioni professionali/istituzionali del medesimo o alle opinioni che il medesimo esprime nell'ambito dei propri ruoli/cariche che possono essere del tutto diverse da quanto qui riportato.